Comunicato Stampa – Territorio, Export del Made in Italy e Internazionalizzazione

0
338

Territorio, export del made in Italy e internazionalizzazione.
Il ruolo delle BCC per lo sviluppo locale

Aula Ws il ruolo delle banche cascina Triulza Expo 2015

Workshop a Expo Milano 2015 del Gruppo bancario Iccrea insieme ad A.I.S.M. per analizzare le opportunità per le BCC e per la loro clientela corporate 

L’internazionalizzazione delle aziende e l’export del made in Italy come sfide improrogabili per le PMI e per le Banche di Credito Cooperativo. Ne hanno parlato oggi, al workshop organizzato all’Expo di Milano, Iccrea Banca e Iccrea BancaImpresa insieme all’AISM e davanti a una platea di rappresentanti delle Banche di Credito Cooperativo e di aziende loro clienti.

Nel corso dell’incontro AISM, Associazione Italiana Sviluppo Marketing, ha presentato i contenuti salienti della ricerca “Il ruolo delle banche nel rilancio dell’export e dell’internazionalizzazione delle PMI italiane”.

Andrea Albinati Ws il ruolo delle banche 2015-09-09

Andrea Rubes Albinati, coautore della ricerca, ha chiarito che le banche possono dare alle PMI un contributo fondamentale, attraverso servizi finanziari e consulenziali, per avere successo in queste fondamentali attività di relazione con l’estero. Contestualmente, però, ci deve essere anche uno sforzo da parte delle aziende di voler cogliere l’enorme potenziale che offre il Made in Italy, su tanti settori merceologici.

Le aziende devono far di più: la classe media mondiale – soprattutto la sua fascia alta – è la principale beneficiaria dei prodotti “consumer” (sistema moda, arredamento e design, cibo e vino) e dei beni di investimento (macchinari di precisione, automazione). Questa classe, crescendo ogni anno di 60 milioni di persone (e arrivando potenzialmente a 3,2 miliardi di individui nel 2020) rappresenta un obiettivo che deve essere intercettato dal Made in Italy, nonostante le PMI italiane che lo rappresentano fatichino ancora a riuscirci.

La ricerca, oltre a presentare un quadro generale su questi specifici temi, affronta anche le difficoltà e le esigenze avvertite dalle imprese, in particolare dalle PMI, nei processi di export e di internazionalizzazione, focalizzandosi poi sui nuovi strumenti a disposizione delle aziende nei loro rapporti con l’estero. Tra i punti di attenzione emersi nello studio, ci sono soprattutto quelli relativi alla copertura dei rischi operativi e finanziari connessi alle operazioni commerciali con l’estero che, secondo Albinati, possono essere gestiti con una maggiore collaborazione tra l’impresa e la banca, sia prima che durante la definizione delle strategie di sviluppo sui mercati internazionali.

LLunardi ws il ruolo delle banche 2015-09-09

Sulla scia di Andrea Albinati, il fiscalista Lino Lunardi del Dipartimento Bancario A.I.S.M. ha presentato gli aspetti fiscali dell’internazionalizzazione delle PMI e del finanziamento agli investimenti esteri. 

Presidente Cervino Ws il ruolo delle banche 2015-09-09

Giancarlo Cervino, Presidente di A.I.S.M. ha concluso l’intervento sottolineando che le BCC possono rappresentare un ruolo fondamentale di indirizzo strategico per le imprese, grazie alla forte conoscenza delle dinamiche del territorio e all’esistenza di processi decisionali più corti che, inevitabilmente, consentono alle PMI di avere soluzioni flessibili e personalizzate in base alle loro esigenze, oltre a favorire un positivo impatto sociale sul territorio.

In chiusura, Alessandro Tini – responsabile Correspondent Banking di Iccrea Banca – e Massimo Meliconi – Responsabile Prodotti e Servizi complementari di Iccrea BancaImpresa – hanno illustrato alla platea i servizi e i prodotti che il Gruppo bancario Iccrea offre, alle Banche di Credito Cooperativo e alle aziende loro clienti, per l’export e l’internazionalizzazione. In particolare le BCC, per accompagnare le aziende nei loro business, possono fare leva, oltre che sui sistemi di pagamento internazionali offerti dal Gruppo, anche sul cosiddetto “Trade finance” (tra gli strumenti ricordiamo i crediti documentari e le garanzie internazionali) dove, nonostante la crisi e la diminuzione delle lettere di credito a livello globale, il Credito Cooperativo ha visto una costante crescita del 15% negli ultimi 2 anni. Inoltre, grazie all’interazione con Iccrea BancaImpresa e alla presenza diretta (mediante gli Uffici di rappresentanza a Tunisi e a Mosca) e indiretta (tramite partnership con soggetti bancari e consulenziali) all’estero, le BCC possono offrire alle PMI clienti supporto consulenziale e finanziario per le aziende  che esportano e internazionalizzano la propria attività, sia dal punto di vista commerciale che produttivo.

L’incontro di oggi fa parte delle iniziative promosse dal Gruppo bancario Iccrea nell’ambito della sua partecipazione a Expo Milano 2015, tra cui si inserisce anche l’allestimento di uno stand istituzionale (condiviso con Federcasse – l’Associazione Nazio-nale delle BCC e Casse Rurali – e Confcooperative) presso Cascina Triulza, il padiglione della società civile di cui lo stesso Credito Cooperativo italiano è sponsor ufficiale.
Milano, 9/9/2015

I Relatori del Workshop
I Relatori del Workshop
A sinistra Andrea Albinati, al centro il Presidente AISM Cervino, a destra Lino Lunardi
I Relatori A.I.S.M. A sinistra Andrea Albinati, al centro il Presidente AISM Giancarlo Cervino, a destra Lino Lunardi