La marca

0
214

La Marca è nella società attuale caratterizzata dalla massificazione della produzione e da un’enorme concorrenza, all’interno della quale è diventato difficile scegliere un prodotto sulla base delle qualità tecniche; il consumatore ha bisogno di essere stimolato e conquistato attraverso la costruzione attorno al prodotto di un mondo simbolico e ricco di significati. Ecco quindi che la marca diventa un elemento fondamentale, poiché mentre un prodotto può essere imitato, la marca è e resterà sempre unica. Quindi essa assicura innanzitutto l’individualità e il riconoscimento di un dato prodotto.

di Manuela Zito

 

La marca o brand è “un simbolo,disegno,nome o una combinazione di tali elementi con cui si identificano prodotti o servizi di uno o più venditori al fine di differenziarli da altri offerti dalla concorrenza.” La marca è una relazione che presuppone sempre 2 poli il cliente/consumatore e l’azienda,questa relazione non è sempre uguale poiché le marche sono strutturalmente diverse tra di loro e questa differenza strutturale è l’elemento chiave per una loro gestione corretta e di successo.

Quali sono i tipi diversi di marche? Diversi sono i tipi di relazioni che definiscono altrettante strutture di marca -La marca mitica(Mulino Bianco,Coca Cola) si ha quando la marca è dotata di una grande forza di un mondo immaginario ricco e articolato ed è in grado di mettere in atto dei meccanismi di identificazione molto forti. Questo tipo di marca si rivolge ad un pubblico molto vasto di casalinghe e di classe media che vive il consumo in maniera mitica e apprezza l’associazione della marca ai miti cinematografici e televisivi. –

La marca tribale(Harley Davidson) è una marca che significa appartenenza ad un gruppo ideale o reale. Anche in questo caso si può parlare di identificazione però non con un mondo ma con uno stile di vita. E’ tipica del mondo giovanile poiché le colture giovanili hanno una strutturazione tribale e perché l’essenza dell’essere giovani è avere comportamenti di consumo separati da quelli dei propri genitori e del resto di società.

La marca relazionale (Seat Pagine Gialle)in cui la relazione di marca è incentrata sul consumatore che diventa un cliente da soddisfare con qualunque sforzo. Il target è costituito da un pubblico che vuole un servizio ed è disposto a pagare per averlo.

La marca essenziale (Tele 2) in cui la relazione si concentra sull’efficacia del prodotto. In questo caso il target è costituito da un consumatore di classe medio – bassa che desidera mantenere il più ampio possibile il suo paniere di consumo cercando un buon rapporto qualità prezzo. Si tratta di giovani o casalinghe a basso reddito.

La marca gestaltica (3M, Star Wood)è la tipologia di relazione meno consueta poiché si tratta di marche ad ombrello che hanno delle sub-brand molto numerose e importanti. Il consumatore spesso entra in contatto con le sub-brand e spesso non conosce la marca ombrello che tuttavia se conosciuta rafforzerebbe la sua percezione positiva. Si rivolge ad un pubblico esperto che ha un atteggiamento da conoscitore e che controlla il proprio consumo e le proprie scelte cercando il maggior numero di informazioni Individuata la struttura di marca si può sviluppare un’ adeguata politica di marketing.