Buyology

1
124

Martin Lindstrom è un esperto di marketing internazionale che fornisce consulenza sul modo migliore di utilizzare le pulsioni inconscie dei consumatori per migliorare le vendite, e in Buyology ci fa scoprire cose veramente interessanti, quali il perchè le campagne contro il fumo,
progettate per spaventare e tenere la gente lontano dalle sigarette, in realtà stimolano le stesse aree del cervello che producono il desiderio di fumare.
Usando la Risonanza Magnetica Lindstrom ci mostra come il sistema neurologico risponde alla pubblicità, e sopratutto come la risposta del cervello al brand è simile a quella provocata dalla religione e giustifica ampiamente le operazioni di brand awareness che trasformano il
consumatore in un brand lover.

Buyology ci fornisce un sacco di informazioni e curiosità sugli effetti della pubblicità sulle strutture cerebrali primordiali, e ci descrive come la pubblicità subliminale sia ovunque, anche se apparentemente vietata

Il libro ci spiega cose apparentemente strane quali:

– il perché la maggior parte delle persone intervistate dice di preferire la Pepsi Cola ma poi compra la CocaCola;

– il perché le campagne contro il fumo, la droga, il gioco, la guida prudente incoraggiano (involontariamente) le persone a tenere comportamenti del tutto contrari alle aspettative indotte;

– il perché il profumo dei meloni aiuta a vendere i prodotti elettronici;

ma anche perchè le aziende devono avere un loro brand-smell, un profumo aziendale tipico che permetta di legare in modo permanente il brand a determinate aree del cervello limbico o di quello rettiliano.

Buylogy illustra il perché certe tecniche di marketing moderne, come il product placement in TV e nei film, raramente funziona (irrita il pubblico) e perché i milioni spesi in campagne pubblicitarie sono spesso uno spreco di denaro e di tempo in quanto pensate per il giudizio degli altri pubblicitari e non tengono conto del target a cui si rivolgono..

In definitiva questo libro dimostra quanto siamo influenzabili e influenzati dalla pubblicità ben indirizzata e quanto potente sia il suo impatto sulle nostre vite e, da questa consapevolezza, possiamo imparare di più su noi
stessi che forse neppure immaginavamo.

1 COMMENT

Comments are closed.